BREVIS EXCURSUS DE ROVOSCALLA

        Secondo l'autorevole opinione dello storico Flavio Fagnani, il significato del nome Rovescala risulterebbe dalla interpretazione combinata del termine latino rovora o robora, in italiano "roveri", e da quello tedesco arcaico skalla, da cui il moderno schallen, letteralmente "scortecciare". Sembra si volesse così indicare la allora diffusa pratica di estrarre dalla corteccia delle querce i tannini, utilizzati soprattutto per la concia delle pelli.

        Si ritiene che, già prima dell'anno mille, Rovescala fosse di un vicus, cioè di un vero e proprio villaggio che riuniva già un certo numero di abitanti. Frammenti di anfore, vasi, bottiglie di vetro, e persino un prezioso cyathus di bronzo, usato per la mescita e l'assaggio dei vini, Veduta Panoramica di Rovescala, culla del Bonarda sono venuti alla luce nel corso di recenti scavi archeologici eseguiti nel territorio del comune. Da questi reperti si fa inequivocabilmente risalire la coltivazione della vite all'età romana.

        Inoltre la presenza di insediamenti d'origine longobarda, nei pressi di Rovescala, si desume dal rinvenimento di tombe altomedievali contenenti i resti di uomini d'arme sepolti con il loro corredo da guerrieri. Anche questo dato testimonia il ruolo strategico, sul piano politico e commerciale, svolto da Rovescala nel corso dei secoli, considerata la sua ubicazione lungo la linea di confine, attualmente, tra Lombardia ed Emilia Romagna, mentre, in passato, tra i comitati di Pavia e Piacenza, e quindi, tra Regno di Sardegna (da cui la denominazione" Antico Piemonte") e Ducato di Parma.

        La solidità e l'importanza della tradizione enoica locale trovano puntuale riscontro anche in due antichi documenti: il primo è quell' ormai celebre atto notarile, datato 22 marzo 1192 e stipulato davanti al notaro del Sacro Palazzo, riguardante un contratto di mutuo atipico che prevedeva una controprestazione in vino anzichè in denaro; il secondo è il censimento vinìcolo locale, relativo all'anno 1576, noto come Descriptio imbotature loci Roscalle: si tratta del dettagliato elenco dei primi viticoltori rovescalesi e della loro capacità produttiva.


Powered by:
INFOREL S.r.l.

Informazioni Legali | Privacy